Mura di Lucca e radioamatori - ARI LUCCA

Associazione Radioamatori Italiani Lucca
IQ5LU
Title
Vai ai contenuti
LINK UTILI

Mura di Lucca e radioamatori

ARTICOLI VARI
Radioamatori ARI e le Mura di Lucca
7 - 8 - 9 – 10  Agosto 2014
Le Mura storiche sono forse il monumento più conosciuto della città di Lucca. Quelle attuali sono state costruite 500 anni addietro e seguono altre due cerchia : una Romana che risale all’epoca della fondazione della città e l’altra medioevale . I resti di queste sono ancora visibili in alcune zone della città inglobate comunque dagli attuali e imponenti bastioni . Giusto per dare alcuni numeri : Le mura di Lucca sono lunghe 4.195 mt e alte mediamente 12 mt , per tutto il perimetro si trovano alberi di alto fusto , vi sono alcuni varchi (porte) di accesso costruiti in varie epoche, ci sono poi tutta una serie di baluardi che avevano funzione militare e l’interno della struttura è per quasi tutta la lunghezza aperto in grandi stanze. La parte superiore , fra due file di alberi, per tanti anni è stato percorso dalle automobili nei due sensi di marcia in una sorta di prima circonvallazione della città. Poi in epoca più recente , la circolazione viene progressivamente eliminata e il monumento è rimasto a disposizione di abitanti e turisti come parco pubblico per passeggiate   e per ammirare Lucca è i suoi gioielli storici da una posizione privilegiata. Come si vede da queste poche righe si tratta di una costruzione veramente particolare , direi unica o quasi al mondo.
Come già accennato in questi tempi ricorrono i 500 anni dalla fondazione , la storiografia ufficiale fisserebbe  la data per l’anno 1513 , ma  le congiunture (soprattutto economiche) dei periodi che stiamo vivendo , l’allungamento dei tempi di alcune opere di restauro hanno fatto si che le celebrazioni siano state spalmate nel tempo e alcuni eventi sono a calendario per tutto il 2014.
Da tempo eravamo in contatto con le istituzioni locali (Comune e Opera delle Mura) e avevamo proposto di fare operazioni radio con lo scopo di far conoscere alla comunità radioamatoriale Lucca e il suo monumento più importante anche con l’invio di una QSL particolare e studiata per l’occasione. Le controparti dopo le dovute spiegazioni si erano dimostrate molto interessate e felici per la nostra proposta, quindi per dare ancora più risalto all’attività abbiamo a quel punto chiesto di poter avere a disposizione una struttura fra le tante che insistono sopra al monumento . Nel frattempo  ci siamo mossi per cercare di avere un nominativo particolare “ad Hoc” per l’avvenimento , ma  normativa alla mano ci venne detto che la cosa non è possibile in quanto quella che volevamo organizzare non era una “attività radioamatoriale” ………..  usando la radio tutti i giorni  spesso si sentono call per eventi similari al nostro, sinceramente la cosa ha generato in noi un pò di disappunto ….. ma passato l’attimo abbiamo deciso di utilizzare il nominativo di sezione IQ5LU e di concentrare le attenzioni sulla ricerca della location.
Poche settimane fa , ci viene segnalata la conclusione dei lavori di ristrutturazione di una costruzione facente parte del monumento , un edificio che avevamo sempre visto in pessime condizioni e che il passare degli anni non aveva certo contribuito a migliorare : La ex “Casa del Boia” . Si: Lucca per centinaia di anni è stata una repubblica a se stante , l’ultima città ad entrare a far parte del Granducato di Toscana e quindi all’epoca era necessario espletare anche quel tipo di attività (!!) .   Un gran bel lavoro davvero ! un grandissimo spazio messo di nuovo a disposizione della città  e che  non essendo ancora stato assegnato  ad un ente e comunque ad uno scopo di utilizzo , poteva essere utilizzato da noi radioamatori per le giornate che avevamo concordato con le amministrazioni pubbliche.   Un veloce espletamento di alcune pratiche burocratiche e quindi la decisione delle date:   7-8-9-10 Agosto  anche per affiancare altre manifestazioni ed avere maggior visibilità in città.   L’appuntamento più interessante del week end ( a parte il nostro hi hi hi) è stato “l’occhio di Lucca”  una sorta di metodo di comunicazione “ante litteram” usato in epoche medioevali  per  segnalare l’avvicinamento di eserciti nemici utilizzando postazioni  sparse nella provincia.
Mentre eravamo in fase preparatoria , in sezione è stata lanciata l’idea di sommare l’attività da “special event” a quella dell’attivazione delle possibili referenze per il seguitissimo Diploma dei Castelli Italiani.  Dopo rapido controllo della lista e delle distanze  abbiamo deciso per la LU 033 (Porta dei Santi Gervasio e Protasio) nei giorni 7 e 8  e per la LU 017 (Torri e Porte del Borgo Fortificato di Lucca) nei giorni 9 e 10 .
L’attivazione vera e propria inizia con il montaggio del set up , eravamo pronti ad utilizzare tutte le bande HF , i 50 , i 144 e i 432 Mhz quindi  chi è passato sulle Mura , si è trovato davanti ad una selva di fili, verticali , yagi e cavi coassiali spuntati dal nulla (hi hi) e da li giornate di radio ininterrotte  fino alla domenica nel tardo pomeriggio.
La banda che ha “tirato” di più naturalmente è stata quella dei 40 metri , decenti sono stati i 20 mt , mentre le altre frequenze hanno reso poco per vari fattori quali la propagazione e il forte rumore (specie in 80).  Per quanto riguarda i modi di emissione l’ha fatta da padrone la SSB , ma tantissimi qso sono stati effettuati in Digitale e molti anche in CW . IQ5LU è stata molto segnalata sui cluster e per i giorni di attività è stato uno dei call più “spottati” .
Il nostro interesse era anche quello di coinvolgere quanti più soci e amici possibile , per far questo la riunione settimanale della sezione è stata spostata alla “casa del boia” e abbiamo “stimolato” più volte gli OM di zona attraverso mail e sms …. Non servivano solo operatori e montatori , ma anche amici che ci supportassero anche solo con la loro presenza . Devo dire che considerando il periodo di ferie , anche questo aspetto è stato molto positivo, sono passati tanti amici OM , molti anche con le famiglie  chiacchiere, saluti , chi ha portato il gelato , chi la mattina presto era li con la colazione …. Una bella soddisfazione !!!
Ci interessava molto anche farci conoscere ulteriormente dalla gente e dalle istituzioni …. Anche questo aspetto è stato molto positivo  complice il fatto che l’attività era stata segnalata da vari mezzi di informazioni locali e che avevamo messo sulla passeggiata delle mura alcuni cartelloni esplicativi , in tanti sono passati facendo domande su cosa stavamo facendo e in generale sui radioamatori . Abbiamo distribuito a queste persone materiale pubblicitario che l’ARI ci ha messo a disposizione . Con molta curiosità per la cosa sono passati a trovarci anche amministratori locali e referenti di varie associazioni cittadine con le quali collaboriamo , tutti ci hanno ringraziato per il raggiungimento degli obiettivi che ci eravamo proposti.
Infine , quando si spengono le radio e si smonta tutto il set up (un furgone stracarico di roba!!),  l’attivazione continua sotto altra forma ,  c’è infatti da fare un bel lavoro burocratico : sistemare e controllare il log (diversi amici che son venuti ad operare, non essendo avvezzi all’uso del log elettronico hanno preferito scrivere i loro qso in maniera tradizionale cartacea), inviare i file al DCI e poi preparare la qsl speciale  e il diploma che abbiamo previsto per gli OM che ci avessero collegato per almeno 3 volte (come da regolamento) . Già con la stanchezza comprensibile del momento ci eravamo resi conto di star facendo un ottimo lavoro (radiantisticamente parlando), ma il consuntivo del log parla di quasi 2.000 qso ! ….. un numero davvero importante  che  ci lascia un felice ricordo anche a posteriori ….. abbiamo aggiunto altre belle storie da raccontare con gli amici in inverno “davanti al caminetto” (hi).
Sul sito della nostra sezione www.arilucca.it , abbiamo inserito alcune foto del set up e delle operazioni  . Se interessa conoscere notizie e vedere foto sulla città di Lucca e le sue mura possono essere visitati diversi siti fra i quali : www.comune.lucca.it/home          www.lemuradilucca.it          www.muraditutti.it   e altri che possono essere trovati con i motori di ricerca .
Concludendo questa piccola relazione , non posso fare a meno di ringraziare tutti gli amici OM che ci hanno collegato e naturalmente i soci che ci hanno supportato e operato . In particolare  vorrei ricordarne due su tutti  Arrigo IW5AXW e Mauri IZ5OVP che sono quelli che sono stati più tempo nello shack e addirittura per un problema burocratico di gestione delle chiavi della struttura, vi hanno dormito per tre notti.
A.R.I. Sezione di Lucca  “F.lli Vecchiacchi”
Iacopo Lencioni IK5AMB
FRANCESCO
VECCHIACCHI
Web master IK5VLS Gabriele
Torna ai contenuti